Category: News

Il mondo dell’architettura e dell’edilizia incontrano quello dell’innovazione tecnologica e della  sostenibilità con la stampa 3d. 

Tutto ciò grazie al programma Universitario OFT dello IAAC di Barcellona che, grazie alla collaborazione con WASP, ha aperto le porte a nuovi scenari costruttivi, che stanno cambiando il modo di costruire nell’edilizia. 

Obiettivo di questa fase di sperimentazione era elaborare concrete soluzioni progettuali per abitazioni sostenibili e a basso costo, anche perché la tecnologia 3D è sempre più considerata una strategia costruttiva praticabile, grazie allo sviluppo dei metodi di design in continua evoluzione.

Grazie alla tecnologia Crane Wasp è stato possibile prototipare una struttura portante in argilla e fibre di riso in scala 1:1 che rappresenta una porzione di muro dello spessore di 40 cm, con elementi lignei integrati, a supporto di una scala a sbalzo accuratamente studiata per ancorarsi alla parete.

Questa collaborazione ha portato ad un nuovo scenario dove, tramite i materiali naturali e la stampa 3d, si stanno aprendo nuove opportunità nel campo dell’architettura Bioclimatica.  

Il risultato, che è stato davvero interessante, ha potuto cosi definire vantaggi come:

  • Capacità di realizzare strutture portanti tramite la sola tecnologia di stampa 
  • Ottenere prestazioni Bioclimatiche ottimali e con il solo utilizzo di materiali naturali
  • Costruire abitazioni di qualsiasi forma e dimensione utilizzando terra e materiale di scarto proveniente dalla filiera agroalimentare, il tutto in maniera sostenibile, con un sistema che potrebbe contribuire ad affrontare la questione della crescente domanda mondiale di strutture abitative. 

La stampa 3d sta compiendo un lavoro fondamentale nel campo dell’architettura e del design, permettendo la realizzazione di forme e modelli mai visti prima, con un’elevata velocità e facilità.

Poter toccare con mano le proprie idee ha un valore importantissimo sia per il progettista, sia per chi beneficerà del suo lavoro e potrà verificarne senza alcun dubbio il valore.

I materiali prendono forma e con la stampa, ogni materiale può essere riprodotto, partendo dal legno fino al cemento donandogli qualsiasi forma, anche la più complessa.

La parte fondamentale per arrivare al risultato atteso è la collaborazione tra il progettista e chi deve realizzare il modello. Solo così qualsiasi obbiettivo può essere raggiunto.

Un esempio è CASA MRL | Frame dello studio Idaa Architetti. L’idea di mostrare fisicamente il proprio progetto al cliente, per poter spiegare la complessità della struttura esterna ancorata all’abitazione, ha entusiasmato la committenza e generato gli effetti sperati.

Grazie ad un confronto di qualche ora sulle peculiarità delle quali tener conto durante la realizzazione del 3d grafico, è stato subito possibile realizzare un modello perfettamente stampabile, integrando materiali (legno e ABS addizionato con polvere di marmo) e forme desiderate.

Un secondo caso interessante è quello della Torre realizzata per un concorso di idee dallo studio MVarchitects. In questo caso la sfida è stata trovare le soluzioni più interessanti e funzionali, per realizzare una forma concettuale che inizialmente sembrava quasi impossibile.

La sfida si è conclusa con successo e soddisfazione, dando un risultato definito dal cliente sorprendente.

Realizzare un modello fisico di un’idea architettonica aiuta il progettista a verificare la fattibilità di forme e soluzioni nel campo pratico, fattore molto importante nel settore edilizio.

RICHIESTA

La necessità dell’azienda cliente era quella di creare pochi pezzi, resistenti meccanicamente e idonei al passaggio di fluidi all’interno. Con dimensioni ben specifiche e la possibilità di creare internamente asole per l’aggancio dei tubi, filettature e variazioni di geometrie per ridurre l’attrito dei fluidi all’interno della stessa.

APPROCCIO

La ri-progettazione della valvola, grazie al nostro supporto, ha permesso di inserire nel modello 3d tutti gli elementi utili e di ottimizzarlo per la realizzazione in stampa 3d. 

L’ABS si è rivelato il materiale perfetto per realizzare valvole o raccordi per tubazioni.

Il materiale utilizzato nel caso specifico è stato PC-ABS. Questo materiale ha delle ottime proprietà di resistenza a trazione, elevata resistenza agli urti, verniciabilità e possibilità di essere post-lavorato meccanicamente se necessario.

RISULTATO 

Il risultato finale è un componente realizzato in un’unico pezzo, resistente e nel quale sono già presenti le asole e le filettature richieste dal cliente  nella sua progettazione. In questo modo ha potuto usufruire in tempi brevissimi del prototipo che ha soddisfatto a pieno la sua funzione. 

La maggiore libertà di progettazione, la riduzione del time-to-market e la possibilità di ridurre i costi di produzione della realizzazione di piccole serie di pezzi, sono tra i principali vantaggi della stampa addittiva. 

I materiali e le tecniche di produzione sono invece gli elementi che consentono di produrre prodotti sempre più leggeri, con una maggiore resistenza meccanica e libertà di geometrie.

Dal 18 al 20 Aprile, LLS3D vi dà appuntamento a Torino, ad A&T (Automation & Testing).

Presso Oval Lingotto, si svolgerà la 12a edizione della fiera dedicata all’industria 4.0, misure e prove, robotica e tecnologie innovative.

Potrete trovare una nostra stampante nello stand di CAM2 (D11).

 (altro…)

0

Sono le 20 di un martedì sera, sto arrivando a casa quando squilla il cellulare. Sto pensando a cosa preparare per cena e quando dall’altro capo del telefono sento la voce di Anna (la tutor aziendale che ha seguito il mio progetto per il MIP) sto facendo mentalmente la lista delle cose che mi mancano per sfamare i miei piccoli cuccioli. Anna è sempre molto discreta, se mi chiama a quest’ora un motivo ci sarà! mi dice che ci potrebbe essere un’opportunità per guadagnare visibilità per la mia azienda aperta da poco, ovviamente sta a me accettare oppure no. Non capisco di che cosa parli ma rispondo sì senza nemmeno sapere a che cosa, un po’ perché mi piacciono le sfide e molto perché mi fido di lei.  (altro…)

0

Oggi è arrivato il numero di marzo di 3D Printing Creative e ancora una volta in LLS 3D abbiamo avuto la conferma che nel pensare il nostro laboratorio di stampa 3D ci abbiamo “visto lungo”.

Leggo sulla rivista l’articolo di copertina “TAGLIA XL”

“Alcuni produttori hanno messo a listino stampanti 3D che possono produrre oggetti larghi o alti oltre un metro, con tutte le geometrie possibili e utilizzando un numero crescente di materiali. Il limite fisico scompare dai tavoli della progettazione e lascia spazio alle iniziative imprenditoriali”

Le nostre macchine rispecchiano l’esigenza del momento di stampare in grandi dimensioni, la WASP 60100 arriva a stampare pezzi di oltre 1 metro!

 (altro…)