Our Blog

0

Oggi è arrivato il numero di marzo di 3D Printing Creative e ancora una volta in LLS 3D abbiamo avuto la conferma che nel pensare il nostro laboratorio di stampa 3D ci abbiamo “visto lungo”.

Leggo sulla rivista l’articolo di copertina “TAGLIA XL”

“Alcuni produttori hanno messo a listino stampanti 3D che possono produrre oggetti larghi o alti oltre un metro, con tutte le geometrie possibili e utilizzando un numero crescente di materiali. Il limite fisico scompare dai tavoli della progettazione e lascia spazio alle iniziative imprenditoriali”

Le nostre macchine rispecchiano l’esigenza del momento di stampare in grandi dimensioni, la WASP 60100 arriva a stampare pezzi di oltre 1 metro!

La grande dimensione consente l’inserimento in una vasta gamma di nuove applicazioni, dagli allestimenti teatrali e fieristici alla decorazione, scenografie, pubblicità correlate a marchi aziendali come ad esempio espositori durevoli anziché in cartone e altri messaggi pubblicitari. Copre inoltre il mondo  dell’arte per la realizzazione di sculture creative, senza trascurare la normale prototipazione industriale in grande formato.

E non dobbiamo dimenticare che la stampa 3D sta portando molto valore ambientale risparmiando sui rifiuti (si produce senza scarto) in quanto si utilizza solo il materiale necessario per costruire l’oggetto evitando intagli o rimozione di materiali provenienti da grandi blocchi di materiali. La tecnologia di stampa 3D di grandi dimensioni ha infine un valore aggiunto in quanto stampa in primo luogo i gusci esterni degli oggetti piuttosto che oggetti pieni. Di conseguenza il consumo di materiale è relativamente basso.

Ma come è andata la nostra presentazione al MIP?

In sala c’erano più di 200 persone, la nostra attività è piaciuta particolarmente e siamo quindi stati invitati dal Comune di Torino a partecipare all’incontro di orientamento per i futuri ingegneri al Politecnico di Torino.

La nostra avventura continua e prossimamente ci saranno delle novità…..